BETALAND 70
GRISSIN BON 81
Parziali: 24-23, 43-37, 59-56

1′ Jalen Reynolds non sarà della gara, lo saranno invece sia Nevels che Chris Wright. Proprio ieri coach Menetti parlava di ballottaggio a 360° e così è stato, con la scelta di far riposare il pivot di Detroit.

3′ Entrambe le squadre sono ispirate in attacco, buoni gli attacchi dei vantaggi soprattutto sui cambi difensivi. Cervi in difficoltà contro la maggior mobilità di Mario Delas.

5′ Cervi cercato con continuità in attacco ma i problemi sono in difesa dove sui lunghi che si aprono sul pick and roll la Grissin Bon è troppo pigra e lascia tanti tiri aperti.

6′ Stojanovic già a quota 8: l’esterno di Di Carlo è per ora un rebus irrisolvibile. Serve maggior attenzione a rimbalzo difensivo.

8′ Julian Wirght porta tutti a scuola: adesso il rebus irrisolvibile è il Barba che quando riceve in punta e può attaccare il diretto avversario è pressoché immarcabile.

10′ 24-23 Capo: Reggio parte bene in attacco ma è la difesa che manca all’appello soprattutto nella parte finale del quarto dove la Betaland ha sfruttato i tanti liberi concessi da una retroguardia reggiana troppo passiva.

12′ 15-6 il dato a rimbalzo a favore della Betaland: troppi secondi possessi concessi ai siciliani che rimangono in testa.

14′ Poche idee, poca energia e tanta confusione per la Grissin Bon che sta concedendo troppo alla Betaland, soprattutto in termini di durezza mentale. Reggio già in bouns.

16′ Cervi è un fattore (11 punti), soprattutto in attacco ma Reggio potrebbe e dovrebbe cercarlo più spesso. I rimbalzi offensivi concessi a Capo rimangono un grosso problema (6).

18′ Reggio prova anche con la zona 3-2 ma Capo arriva al bersaglio con troppa facilità. Atteggiamento negativo dei biancorossi.

20′ 43-37 Capo con una Reggiana visibilmente in difficoltà, soprattutto dal punto di vista dell’atteggiamento. 11 punti per Cervi e 9 per James White ma dietro c’è il vuoto.

23′ Reggio è più attenta in difesa, soprattutto a rimbalzo, ma lo scatto definitivo manca in zona offensiva. La gara rimane in equilibrio ma la Grissin Bon può e deve fare di più.

26′ Cervi monumentale: 19 punti e dominio assoluto su tutto il campo. Qualche sbavatura ancora a rimbalzo per i biancorossi che non le permettono di dare una spallata significativa a questa gara.

28′ Partita sempre in equilibrio e che vive di fiammate: Reggio è lì ma commette troppe sbavature.

30′ 59-56 Capo: Reggio continua a subire troppo nelle iniziative di uno contro uno dei siciliani e, tutto sommato, chiudere a -3 è più che positivo.

32′ Rientra concentrata in campo Reggio che adesso dietro gioca di anticipo e cerca di lanciare il proprio contropiede: ne hanno buon gioco Nevels e Chris Wright che seminano il panico nell’area siciliana.

35′ Buone scelte difensive di Reggio che pare aver preso le misure al pick and roll siciliano, di là Cervi resta un fattore (21) e la Grissin Bon prova a prendersi l’inerzia.

37′ Reggio non ne vuol sapere di prendersi l’inerzia del match: uno Stojanovic immarcabile (21) riporta avanti la Betaland.

38′ Sempre e comunque Amedeo Della Valle: tre triple filate (24 totali) dell’esterno piemontese danno il +9 a Reggio.

40′ Vittoria di platino per Reggio che con un quarto finale da 25 a 11 batte Capo d’Orlando ed espugna il parquet siciliano per 81 a 70. 24 punti (9 nel consecutivi che hanno chiuso il match) con 6 rimbalzi, 3 assist e 30 di valutazione per il solito, straordinario Amedeo Della Valle.