ZENIT: 91
GRISSIN BON: 77
Parziali: 20-18, 35-39, 64-60

1′ Reggio parte con Chris Wright in cabina di regia per cercare di scalare la montagna sovietica.

2′ Reggio difesa fantastica, Zenit nuovamente in difficoltà come in gara 1 quando deve ragionare contro la difesa schierata.

5′ Reggio gioca fluida e libera di testa, lo Zenit è frenetico nell’esecuzione e sembra essere ancora in confusione.

7′ Lo Zenit adesso alza il ritmo in maniera forsennata, Reggio perde ritmo e subisce le iniziative di un Voronov da 9 punti (su 15 dei russi). Menetti costretto al time out.

10′ 20-18 Zenit: una discreta Grissin Bon che parte fortissimo salvo poi subire il rientro dei russi. Uno Zenit che però fa estrema fatica nell’attaccare la difesa schierata biancorossa.

13′ Reggio tiene in difesa alla grande ma in attacco c’è troppa frenesia. 1/10 Zenit da tre punti.

17′ Bene, benissimo Reggio che sta giocando una partita più che giudiziosa. Sono solo 11 i punti segnati dai russi in questo quarto.

18′ Rientra lo Zenit con il suo sconfinato talento ma Reggio è lì e lo sta obbligando a tirare con pessime percentuali, soprattutto a tre (1/13).

20′ 39-35 Reggio: una Grissin Bon davvero concreta chiude il primo tempo in vantaggio legittimando una gara molto positiva. Difesa eccellente e attacco magari non sempre lucido ma efficace.

22′ Parte bene Reggio salvo commettere una serie di errori offensivi che lanciano il contropiede russo (6-0 chiuso da Della Valle). Attenzione a svegliare il cane che dorme.

24′ Appannata Reggio in attacco che non trova più conclusioni facili, è il momento di stringere i denti.

27′ Ottimo terzo quarto di Chris Wright che per ora è tutto l’attacco reggiano.

30′ 64-59 Zenit: la spallata russa è arrivata e Reggio ha sofferto troppo all’interno della terza frazione. Ritrovare unità e fluidità offensiva perché la difesa continua a essere di ottimo livello.

33′ Ottimo momento di Reynolds che continua ad essere utile alla causa. Errorraccio di Llompart che commette un sanguinoso anti sportivo che lascia l’inerzia ai russi

35′ Voronov (24 punti) suona la carica e Reggio scivola a -8. La Grissin Bon deve fare l’ultimo grande sforzo per non far scappare definitivamente gli avversari.

37′ Lo Zenit ritrova la precisione da tre punti e spedisce Reggio al -14. Reggio però piazza un 4-0 rapidissimo e prova a rientrare (-10).

40′ Vince lo Zenit che nel secondo tempo viene fuori in maniera dirompente e pian piano stritola Reggio con il proprio talento meritandosi la terza, e decisiva, gara 3.