Tra le squadre che puntano ad una salvezza tranquilla c’è anche la neo-promossa l’Alma Trieste di coach Dalmasson. Per affrontare il ritorno in serie A la società friulana ha scelto giocatori non nuovi alla Legabasket come Chris Wright (ex Reggio) e Hrvoje Peric.



Squadra: ALMA TRIESTE
BTGrid: 10°
Roster: Chris Wright (play), Devondrick Walker (Guardia/ala), Jamarr Sanders (guardia), Hrvoje Peric (ala grande), William Mosley (centro), Daniele Cavaliero (Play), Andrea Coronica (guardia/ala), Arturs Strautins (ala), Matteo Da Ros (ala grande/centro), Alessandro Cittadini (ala grande/Centro), Justin Knox (centro), Giga Janelidze (ala grande), Juan Fernandez (play).
Coach: Eugenio Dalmasson (confermato)
Quintetto: Wright, Sanders, Walker, Peric, Knox.
La Stella: Hrvoje Peric
Possibile sorpresa: Justin Knox


Strenght
: l’entusiasmo di una piazza storica che ritorna in serie A dopo 14 anni potrebbe giocare un ruolo fondamentale nella corsa ad una salvezza senza patemi. Trieste ha fame di basket che conta e siamo pronti a scommettere che all’Allianz Dome (6.900 posti) cadranno in tanti. La squadra inoltre è costruita per reggere l’impatto con la massima serie, il GM Mario Ghiacci ha limitato le scommesse preferendo puntare su giocatori di esperienza come l’ex Venezia Peric, l’ex Reggio Wright e l’ex Trento Sanders completando nelle ultime settimane il roster con il lungo Justin Knox, visto a Capo d’Orlando lo scorso anno (16,4 punti e 8,3 rimbalzi).



Weaknesses: la panchina resta il principale punto di interrogativo per una squadra che per il resto pare costruita con equilibrio. Il veterano Daniele Cavaliero darà il cambio a Chris Wright di cui dovrà necessariamente colmare le lacune di playmaking mentre William Mosley dovrà dimostrare di reggere il confronto con i centri di Serie A dopo 5 anni di Legadue. Discorso similare per Da Ros, Strautins e Janelidze che sono chiamati a dare il loro contributo nel corso della stagione.

Filippo Bartoli