In posizione defilata rispetto alle prime della classe, nella nostra personalissima griglia, troviamol’ambizioso Banco di Sardegna Sassari del vulcanico presidente Sardara che, insieme al “soltanto” GM Pasquini e alla voglia di emergere del neo coach Enzino Esposito, ha allestito una squadra molto interessante che affronterà il doppio impegno campionato-Europe Cup.


Squadra: BANCO DI SARDEGNA SASSARI
BTGrid: 7°
Roster: Jaime Smith (play/guardia), Marco Spissu (play/guardia), Scott Bamforth (play/guardia), Stefano Gentile (play/guardia), Terran Petteway (ala), Giacomo Devecchi (ala), Achille Polonara (ala), Dyshawn Pierre (ala), Jack Cooley (centro), Rashawn Thomas (centro), Daniele Magro (centro), Ousmane Diop (centro)
Coach: Vincenzo Esposito (nuovo)
Quintetto: Smith, Banforth, Pierre, Polonara, Cooley
La stella: Scott Bamforth
Possibile sorpresa: Jack Cooley

Strenght: dopo tanti anni di stravolgimento la Dinamo riparte con uno zoccolo importante (Spissu, Bamfroth, Pierre, Devecchi, Polonara) al quale il GM Pasquini ha affiancato una batteria di giocatori dall’esperienza europea e fisicità notevoli. Interessante sarà vedere l’impatto del centrone Cooley nel nostro campionato, oltre alla tenuta fisica dell’ex biancorosso Gentile. Squadra che nel precampionato ha già mostrato una durezza mentale notevole, caratteristica principe delle squadre del neo coach Esposito, oltre a ruoli e gerarchie già ben delineati.


Weaknesses: sicuramente il doppio impegno sarà banco di prova tutt’altro che semplice per coach Esposito che in terra sarda si gioca una fetta molto importante per il proseguo della propria carriera. Da verificare la tenuta fisica di alcuni giocatori, Gentile su tutti, in una stagione da oltre 50 partite senza dimenticare la tenuta mentale di un gruppo che nella passata stagione ha vissuto fin troppo sulle montagne russe ma che ha tutte le qualità per centrare una tranquilla qualificazione ai playoff e fare strada anche in Europa.