GRISSIN BON 89
ACQUA S. BERNARDO 99
Parziali: 19-21, 36-45, 60-76

1′ Esordio per il neo coach biancorosso Stefano Pillastrini, autentica ovazione per del pubblico reggiano alla presentazione delle squadre per “Pilla”, che non potrà contare su De Vico, out per una botta alla schiena rimediata contro la Fiat Torino.

2′ Reggio, contrariamente alle aspettative iniziale, parte male in difesa e in attacco non va molto meglio. 6-0 Cantù

4′ Clima infuocato al PalaBigi con gli arbitri che ci mettono del loro. Reggio, come prevedibile, riempie l’are con Cervi ma sono i tagli dal lato debole il vero problema reggiano.

5′ Pressing dalla rimessa per Reggio. Aguilar pigro su Jefferson, Cervi bene su entrambe le metà campo.

7′ Bene adesso in difesa Reggio che con il pressing e il contenimento sul pick and roll sta inceppando i lombardi. Aguilar in partita con una classica bomba su pick and pop. +2 Reggio. Bene.

9′ Reggio concede un’enormità di contropiedi primari a Cantù che con la stazza dei suoi esterni spesso guadagna falli e tiri liberi.

10′ Primo quarto a singhiozzo per la Grissin Bon che mostra sicuramente un diverso approccio ma, soprattutto con le seconde linee, subisce troppo la fisicità canturina.



12′ Problemi di realizzazione per Reggio che spesso si trova congestionata in attacco a causa di esitazioni che vediamo purtroppo da tanto, troppo tempo.

14′ 7/27 dal campo per Reggio, 1/5 di Allen che per ora questa partita la sta affrontando con un atteggiamento a dir poco pessimo. +10 Cantù

17′ Per essere un sicuro partente il suo sta cercando di portarlo, pur con le solite forzature: 16+4 per K.C. Rivers. 18 punti su 23 della valutazione di squadra portati dall’ex Real.

19′ Terzo fallo di Cervi. Notizia pessima, con Jefferson che è già a quota 18.

20′ Reggio chiude sotto di “sole” 9 lunghezze. Per adesso il cambio di allenatore ha portato un lieve cambio di approccio ma, tecnicamente e tatticamente, è stato un mezzo disfatto.

21′ Canestro Cervi e tripla Rivers: Reggio riparte dalle sue uniche due certezze per dimezzare lo svantaggio.

23′ Reggio è SOLO Cervi e Rivers in attacco, dietro Jefferson (tutelatissimo dalla terna arbitrale) e Blakes sono due rebus ben lontani dall’essere risolti.

24′ Ci si mettono anche gli arbitri che fischiano l’ennesimo, allucinante, fallo in attacco a Cervi e seguente tecnico alla panchina reggiana.

26′ Continua la gara sulle montagne russe della Grissin Bon che fa una fatica enorme a fare tre cose buone in fila.

28′ Troppo inconsistente la Grissin Bon, adesso anche in difesa. Pesano tanto i 4 falli di Cervi ma le disattenzioni dei biancorossi sono evidenti e spesso banali.

30′ 21, 24 e 26 i punti presi dalla Grissin Bon in ogni singolo quarto. Poco altro da aggiungere ad un’altra gara senza idee né “garra”.

32′ Rivers riceve a 14 secondi dalla fine dell’azione con i compagni sul alto debole, immobili, mentre l’americano li guarda chiedendo lumi. Questa la cartolina della serata.

33′ -17 Reggio che è tutto tranne che una squadra di basket.

35′ Mai uno stop difensivo per Reggio che continua a fare da sparring partner per i pick and roll brianzoli.

36′ Sull’ennesima ingenuità di Gaspardo, 5° fallo su tiro da tre di Gaines, inizia la contestazione degli Arsan. Difficile dar loro torto.

38′ Due triple di Mussini per 14 punti totali, l’unico raggio di sole nello sprofondo reggiano del secondo tempo.

40′ Altra sconfitta tremenda per una Grissin Bon davvero impresentabile. Rivers, praticamente sul piede di partenza, autore di 30 inutili punti.