GRISSIN BON 67
ARMANI 71
Parziali: 18-17, 33-34, 51-58

1′ Si inizia con la commovente standing ovation per il ritorno di Amedeo Della Valle a Reggio Emilia, non proprio la stessa accoglienza riservata ad Andrea Cinciarini. Grissin Bon orfana di De Vico e Richard e con Aguilar in panchina per onor di firma, Milano senza Nunnally, Nedovic e Jerrels.

3′ Sorniona MIlano che in attacco passeggia, Reggio è volenterosa e appoggia tanto la palla dentro peccando però di precisione (2/7 dal campo).

4′ Corre bene Reggio in contropiede punendo la leziosità meneghina che però può accendersi più o meno quando vuole.

6′ 7 punti con poche forzature per Bryon Allen: diciamolo piano…buona notizia!

8′ Terza persa per Mike James che scatena il contropiede di Allen: continua l’atteggiamento dimesso dei campioni d’Italia.

10′ Reggio avanti 18-17 in un primo quarto dove gli ospiti hanno a dir poco gigioneggiato (7/17 con 4 perse) mentre la Grissin Bon ha fatto la sua onesta figura peccando forse di lucidità in attacco.



12′ Second unit reggiana che comincia a perdere colpi soprattutto in attacco; Allen che ancora non è uscito un attimo dal campo.

14′ Gaspardo è obiettivamente un problema soprattutto in difesa su Kuzminskas: in campo nuovamente Momo Diouf.

16′ Dixon segna il primo canestro della sua gara. Aggiungiamo: finalmente. Fattore Mussini in attacco: 8 punti in 12′ minuti.

18′ Arbitri che ingoiano i fischietti per Milano salvo poi, sul 5-0 Reggio, sanzonare anche i sospiri. Benvenuti in Serie A.

19′ Kuzminskas, dalla panca: 12 in 14 minuti e 18 di valutazione. Fattore.

20′ Reggio chiude a -1 con un canestro sulla sirena di Ortner servito da un clamoroso assist dietro la testa di Mussini, per distacco il miglior reggiano.

22′ Milano spinge con un Brooks finalmente in partita, Reggio boccheggia in attacco.

23′ Dixon ha 5 punti con 2/8, 3 perse e -2 di valutazione: il grande (e ingiustificato) assente di questa serata.

25′ Milano continua a passeggiare (11 perse di un’ingenuità inspiegabile) ma l’errore di Reggio continua ad essere quello di non approfittarne.

28′ La partita diventa un’esibizione degli Harlem Globtrotters e Reggio riesce e trovare punti da situazioni (eufemismo) estemporanee.

29′ Tutti i tiri, tutto sommato poco contestati, che Reggio avrebbe dovuto segnare per riportarsi a contatto li ha sbagliati e il fulmineo 7-0 dell’Olimpia rimette Milano avanti di 8.

30′ Dorme Reggio sull’ultimo rientro difensivo e Milano rimane a +7. 9+8+3 per il “nuovo” Della Valle. La Grissin Bon concede ben 24 punti agli avversari nel solo terzo parziale.



33′ Milano non riesce a trovare le energie per allungare ma Reggio non segna proprio mai. Il concetto è sempre quello.

35′ Bene Mussini sul fenomeno Mike James (13+5+7 passeggiando). Stessa cosa non si può dire di Dixon.

37′ Anche in questa quarta frazione Reggio ha sbagliato ogni singolo tiro per tornare a contatto.

40′ Altra sconfitta per la Grissin Bon che cede ad una Milano che ha fatto giusto il compitino ma che ha trovato davanti una squadra che nei momenti decisivi non ha mai segnato i canestri necessari per cercare almeno di riportarsi a contatto e provare a giocarsela. Mussini unica nota lieta nell’ennesima gara scialba e senza mordente.