GRISSIN BON 87
ALLIANZ 86
Parziali: 24-16, 34-35, 58-67

1′ Partita di importanza capitale per non abbandonare il treno della Final Eight di Coppa Italia. Torna Mekel (tenuta tutta da verificare) per cercare una vittoria che anche per bocca di coach Buscaglia è da conquistare “a tutti costi”.

2′ Piuttosto morbida Trieste in difesa, Reggio arriva al ferro con facilità. Fontecchio sugli scudi.

4′ Triste difensivamente impresentabile: chiunque arriva al ferro con praterie sconfinate. 21-3 la valutazione pro Reggio.

6′ Molto bene la coppia Upshaw-Owens a rimbalzo, già 5 per l’ala ex Andorra.

7′ Mekel decisamente imbullonato al parquet: la condizione, come sappiamo, è ben lungi dall’essere accettabile.

9′ Continua il periodaccio al tiro di Leo Candi: carrettate di fiducia cercasi.

10′ Male la second unit reggiana che si fa rosicchiare metà del vantaggio. Mekel, al momento, non pare essere in condizione di tenere il campo.



11′ Molto attivo (e positivo) Josh Owens. Infante in campo e l’agonismo sale.

13′ Impreciso e avulso Johnson-Odom, ancora in veste di sesto uomo. La luce in fondo al tunnel non sembra vicinissima.

14′ Il blackout di Reggio prosegue: Trieste a -4 e ora Johnson-Odom è un problema anche in difesa.

15′ 2 punti in 5′ per Reggio (9-2 Trieste) che questo benedetto step in avanti proprio non vuole farlo.

17′ Reggio ha due canestri realizzati nel quarto: una schiacciata e una tripla su due palloni vaganti. Davvero troppo poco.

20′ Involuzione di Reggio, solita ed ormai preoccupante, che aveva in mano la gara salvo uscirci completamente consentendo a Trieste di rientrare e, addirittura per quel che si è visto, mettere la freccia e superare.

22′ Reggio rientra al piccol(issim)o trotto: davvero preoccupante come questa squadra possa rimanere spenta e letargica dopo aver dominato il primo quarto.

24′ Decisamente un problema questo Johnson-Odom che, a memoria non credo sia mai successo, addirittura rifiuta una tripla piedi per terra. Dietro è francamente incommentabile.

25′ Reggio coi piccoli passa dietro a tre blocchi e Trieste ringrazia con tre triple. Troppo disattenta dietro la Grissin Bon.

28′ Owens per distacco migliore in campo di Reggio. Quarto passaggio dietro ai blocchi e quarta tripla di Trieste: siamo tra il masochismo e l’involuzione.

30′ Reggio subisce 32 punti e continua nel suo personale harakiri di serata.



32′ Trieste ogni volta che alza la mano segna, Reggio è alle corde. Ripetiamo: ormai risulta parecchio difficile commentare questa squadra che, come a Treviso, è sparita completamente dal campo.

34′ 105 a 67 la valutazione per Trieste che ha 5 giocatori in doppia cifra, il 61% da 2 e il 50 da 3: cortesia di una Reggio che non sappiamo proprio come definire.

37′ Reggio con l’orgoglio di Leo Candi (6 punti in fila) per il -6 e una buona fetta d’inerzia. Ora…DIFENDERE!!!

38′ Un caso psichiatrico questa Grissin Bon: 10 minuti di dominio, 25 da sparring partner e 3 di pura energia agonistica (guidata da Candi). -4 Reggio.

39′ Improvvisamente diventa una partita di serie A: si segna sempre, vediamo chi ne avrà di più.

40′ GAL MEKEL. Ultimi 5 minuti FOLLI del play israeliano che consegnano a Reggio una vittoria incredibile e importantissima.