POMPEA 86
GRISSIN BON 69
Parziali: 17-19, 36-38, 61-57

1′ Reggio chiude il girone di andata nella tana della Fortitudo Bologna per sperare ancora in una remota, ma ancora possibile, qualificazione alla Final Eight di Coppa Italia. Nel giorno del cinquantennale della “Fossa dei Leoni”, storico gruppo ultras felsineo, i biancorossi ritrovano l’ex capitano Aradori. Torna titolare Upsahw nel classico quintetto con Mekel, Johnson-Odom, Fontecchio e Owens.

2′ Grande inizio difensivo di Reggio che toglie il perimetro a Bologna costringendola a tiri forzati coi lunghi. 8-0 Grissin Bon con 6 di un concentrato DJO.

4′ Bologna attacca forte il ferro e Reggio rimane invischiata nei cambi difensivi. Globalmente reattiva la Grissin Bon.

6′ Corre, corre e corre ancora Reggio: 29esima schiacciata stagionale di Owens. 0/5 da 3 per la F.

7′ Opaca la prestazione fin qua di Fontecchio: piazza Azzarita lo subissa di fischi ma, per ora, molto morbido l’approccio dell’ex virtussino.

9′ Sims (6+4) spina nel fianco reggiano, tanta fatica sia per Owens che per Pardon soprattutto con le conclusioni dal mid range.

10′ +2 Reggio che paga la flessione d’intensità della seconda parte del quarto. Ancora non impiegato David Vojvoda.



11′ Zona di Reggio, Bologna in affanno. Entra e segna Vojvoda. Bene, benissimo.

13′ Sims autentico rompicapo (10+5) per i lunghi reggiani. Ma fanno molto più male il 5+1+1 di Daniele Cinciarini.

14′ Anche Mancinelli manda in tilt la difesa reggiana. Il problema però ora è in attacco: la Grissin Bon si accontenta del primo tiro disponibile ma le percentuali non la premiano (8/16 + 2/7 fino a qui).

17′ Tanta confusione nell’attacco reggiano, bene a rimbalzo difensivo la Grissin Bon ma il ritmo forsennato della gara genera davvero una miriade di errori. Classico terreno di caccia per Johnson-Odom (10, 2 recuperi e 3 falli subiti).

19′ Ottimo Josh Owens adesso (9+4), per intensità e presenza il migliore dei suoi. DJO continua a correre come un forsennato e a subire caterve di falli.

20′ Sempre +2 Reggio che non riesce ad arginare Sims e la “vecchia guardia” ma dimostra buona presenza e un inedito tandem DJO-Owens sugli scudi.

22′ Reggio sbaglia tre tiri piedi per terra e getta alle ortiche un paio di palloni. Quasi tutti errori di Leo Candi, ma cambia poco: l’intensità reggiana sembra piombata nel baratro…

24′ Gol di Mekel dopo 4 minuti di abulia offensiva. Ad ora è questo il problema di Reggio. L’intensità di Fantinelli sta indirizzando la gara (11-2 Bologna).

25′ Tripla di Fantinelli, l’ultimo degli specialisti, e +10 Bologna: Reggio continua a rianimare giocatori su giocatori ogni settimana. Solito buco nero reggiano nel terzo quarto.

27′ 18+10 di Sims. Come quasi sempre accade, appena la gara si fa più maschia la Grissin Bon sparisce dal campo. 20-8 il parziale del quarto.

29′ 2/15 da 3 di Reggio, Bologna segna dalla lunga anche con Ed Daniel. La Grissin Bon pare un pugile suonato, il pugno da KO potrebbe essere dietro l’angolo…

30′ Martino prende un tecnico non propriamente “furbo”: Johnson-Odom (15 ma 4/8 ai liberi), molto croce e molto delizia, prova a dare la scossa e il -4 è quasi un mezzo miracolo visti anche i 25 punti subiti.



31′ Solo 3 punti e 1/9 al tiro per Upshaw: manca tantissimo il tiro da fuori dell’ex Andorra per costringere la difesa bolognese ad “abbandonare” l’area.

32′ 5-0 targato Aradori: di nuovo Reggio in vertiginoso calo di concentrazione. 3/19 da 3 punti, la Grissin Bon non segna proprio MAI. -11 e inerzia completamente perduta.

34′ Sono 8 i punti di Aradori, messo in ritmo dalle disattenzioni biancorosse. 15-5 in 4 minuti per la Pompea, Reggio non c’è proprio più.

36′ Oggettivamente, ancora una volta, poco da dire se non le solite considerazioni sulla pochezza mentale e di approccio della Grissin Bon.

38′ 110-70 la valutazione, 57% e 50% le percentuali al tiro di Bologna. Reggio sprofonda a -20 gettando nuovamente (e senza motivo) la spugna dopo il secondo quarto.

40′ Ennesima gara di Reggio che abbandona la contesa dopo 20′ discreti e viene abbattuta 86 a 69 da una Fortitudo che si qualifica così alla Coppa Italia.