GRISSIN BON 81
GERMANI 87
Parziali: 22-24, 37-48, 58-66

1′ Reggio riceve Brescia dopo la figuraccia del PalaDozza e una settimana piena di discussioni, voci di corridoio e spifferi di varia natura. Il tutto culminato con la “colorita” conferenza di coach Buscaglia che ha esortato tutta la squadra a ricordarsi che “giochiamo con addosso la maglia della Pallacanestro Reggiana”. Il più classico dei “Oggi o, forse, mai più.”. Brescia, senza il grande ex Silins, terza in classifica e con Angelo Warner a roster ma con le valige in mano, scende al PalaBigi per consolidare il proprio ottimo momento.

2′ Reggio martella la palla dentro con profitto, quintetto enorme di Brescia che toglie il pick and roll centrale a Mekel con Moss che lo prende dalla rimessa.

3′ Brescia domina a rimbalzo offensivo con Reggio che però tiene bene nella difesa in single coverage. Sembra buona la faccia dei biancorossi…

5′ Vojvoda, DJO e Fontecchio in campo assieme. Buscaglia prova a giocare senza regista di ruolo.

6′ Estremamente fisica la Germani, Reggio sembra tenere con Fontecchio che sta facendo un ottimo lavoro su Abass.

8′ Comandano gli attacchi (Grissin Bon con un curioso 0/0 da tre punti) e, se non altro, Reggio tiene il passo. Ottimo ancora Fontecchio in difesa.

10′ Reggio chiude sotto un quarto dove è andata a strappi. Male fino ad ora David Vojvoda che in questa squadra sembra proprio non voler trovare una collocazione ottimale.



11′ Funziona in attacco la coppa Owens-Pardon, alto-basso arma letale tra i due colored biancorossi.

12′ Brescia a zona, Reggio si scorda il cronometro e fa 24 secondi. Quando è labile la tenuta psicologica di questa squadra…

14′ Vojvoda un fantasma in attacco ma i danni più grossi li fa dietro dove è sempre in ritardo sui cambi difensivi: 33-26 Brescia che prova a dare la prima spallata.

15′ Sembra già finita la partita. Reggio è sparita, come sempre, dal campo. Un 5vs5 in pieno stile playground. E il PalaBigi fischia…

16′ -16 Reggio. Uno spettacolo francamente imbarazzante. 18-4 il parziale pro Brescia in 6 minuti.

17′ Candi e Mekel sembrano gli unici ad avere qualcosa dentro. La Germani però si sta specchiando in se stessa, francamente, un po’ troppo presto e Reggio è a -11.

19′ Mekel e Candi, andi e Mekel. Reggio è tutta in questi due giocatori. Brescia è, al momento, 11/18 da 2 e 7/13 da 3: una partita alla Playstation…

20′ Brescia contiene il picco di furore della Grissin Bon e chiude a +11. Per ora, la solita Grissin Bon piatta e con pochissima voglia di vincere la gara.

22′ Rientra tosta la Grissin Bon: Candi dirige e Vojovda si sblocca. Speriamo duri.

24′ Atteggiamento difensivo di Upshaw francamente irritante sull’ennesima tripla non contestata di Brescia.

25′ Abass con due triple consecutive piedi per terra. Allucinante il linguaggio del corpo biancorosso che ormai calcia il secchio ben prima di riempirlo. Di nuovo -10.

27′ L’esperimento Johnson-Odom playmaker naufragato clamorosamente. Anche lui esce tra i fischi…

29′ Zerini (7+6+3 stoppate) domina in area come Jabbar. Momento reggiano ben oltre il limite della decenza.

30′ Mekel appoggia il -8: per quello che si è visto è ben oltre il miracoloso. Piove sul bagnato: Candi con 4 falli.



30′ Il PalaBigi applaude il rientro della Grissin Bon: servirà?

32′ No, non è servito. 10 di Zerini, 12 di Sacchetti e 12 di Moss: la Leonessa sta scherzando Reggio che ritorna a -14.

33′ Brescia riempie l’area dopo il roll dei lunghi reggiani e la Grissin Bon si trova a scagliare pietre contro il tabellone lombardo: basta pochissimo per fermare la Grissin Bon.

34′ Zona Reggio, tripla di Laquintana: -17 e chiodi nella bara reggiana ben piantati.

36′ Brescia continua a gestire senza patemi guidata da un monumentale Zerini. Differenza di energie e intensità tra le squadre francamente imbarazzante.

38′ Improvvisamente il corri e prendi il primo tiro disponibile genere due triple consecutive e un coast to coast di DJO. Reggio a – 4. Allucinante. ALLUCINANTE.

39′ Vojvoda tutto solo per la tripla del -1: cortissimo sul primo ferro. La fotografia del momento di Reggio.

40′ Reggio perde ancora fornendo l’ennesima prova incolore. Di certo non bastano i 3, 4 minuti del’ultimo parziale nel quale è rientrata fino a -3. Aspettiamoci una settimana decisamente “calda” sotto molti punti di vista.