UNAHOTELS 72
SEGAFREDO 74
Parziali: 18-17, 27-39, 52-58

1′ Reggio all’esame Virtus Bologna. I biancorossi si sono guadagnati la possibilità di poter accedere alle final four di Supercoppa, per farlo dovrà battere la corazzata bianconera (stavolta presente Teodosic) con più di 4 punti di scarto. Per provarci coach Martino avrà a disposizione anche Justin Johnson, l’ultimo USA che ancora mancava all’appello.

2′ Diouf, Baldi Rossi e Cham in campo assieme: Reggio parte col quintetto alto. Problemino muscolare per Bostic, che non sarà della gara. Di là il duo Markovic-Teodosic a guidare i bolognesi.

4′ Lottano i baby biancorossi contro i quotati avversari. Inizio freddino per tutti, per Reggio non una novità. Già 2 falli per Cham, Gamble ringrazia.

5′ Ottimo ingresso di Elegar: schiacciata al volo, un paio di rimbalzi e aggressività nell’1 contro 1. Bene.

7′ Già 5 rimbalzi offensivi per la Virtus che tira male ma si tiene davanti con i secondi tiri.

8′ Molto molto bene Reggio quando può correre. Merito della difesa e della migliorata copertura a rimbalzo. La Virtus approfitta del suo roster infinito per rimanere in controllo (11-15).

9′ Scossa di Kyzlink che è un po’ ovunque. Dentro Justin Johnson. Reggio mostra tutta la sua aggressività difensiva che agevola il contropiede primario. Candi e Blums alimentano la solita scarica positiva della panca biancorossa.

10′ 28-11 la valutazione per Reggio che tira male da fuori (1/6) ma è presente e lucida in difesa sia come intensità che come aggressività.




11′ Primi due punti reggiani per Johnson, che gioca da pivot. L’energia dell’ex Pistoia sarà un toccasana per i biancorossi.

13′ Ritmo alto ma mani ancora fredde (5/16 per Reggio). Reggio si mette a zona 2-3 quando la Vortus rimette i attacco, solitamente dal fondo.

14′ Canestro e fallo, di Teodosic, per Leo Candi: che gran Supercoppa sta disputando il capitano…

15′ Baldi Rossi spreca due facili tiri da sotto, ma è tutta Reggio che fa fatica a trovare ritmo offensivo. La difesa di alto livello ed intensità è però già una garanzia.

17′ Rottura prolungata di Reggio (miseri 5 punti in 7 minuti) che subisce un terrificante 11-0. La difesa della Virtus non fa nemmeno avvicinare la Unahotels al ferro.

18′ Brandon Taylor fermo a 2 punti con 0/5 dal campo: la staffetta Markovic-Pajola, come all’andata, sta mettendo la museruola al leader biancoross.

20′ Crollano le energie biancorosse (7/26 dal campo) in concomitanza con l’aumento esponenziale della difesa bianconera: ne viene fuori un perentorio 22-9 Segafredo che per ora le garantisce un comodo +12.

21′ 5-0 Virtus in un amen, si sblocca Taylor per una Reggio visibilmente sulle gambe, anche dopo l’intervallo.

23′ 8-0 Reggio che dal nulla si rianima, grazie alla precisione offensiva ritrovata.

24′ Reggio si affanna per rientrare ma la Virtus risponde sempre presente. Pesa per ora enormemente il parzialone negativo subito dalla Unahotles nel secondo quarto.

26′ Taylor prova ad alzare i ritmi ma la Virtus è cinica e non perdona praticamente nulla. +15 Segafredo.

28′ Ancora la scarica di Leo Candi: tripla, rubata e antisportivo subito. 12+1+2 per l’ex Fortitudo. -10 Reggio.

30′ Reggio ancora una volta rinasce dalle proprie ceneri e, dopo essere finita al -15, guidata da Candi e Taylor torna fino al -6. Altra grandissima reazione dei ragazzi di coach Martino.




31′ Reggio insiste col pick and roll Taylor-Elegar, che ora è dominante. -2 Unahotels.

32′ 7-0 nel quarto ma 18-2 Reggio a cavallo di fine terzo e inizio quarto. Dietro la Unahotels adesso è un muro e la Virtus sparacchia da tre. Tripla di Baldi Rossi e vantaggio biancorosso.

34′ Diouf benissimo in campo nel momento del parzialone Unahotels.

35′ Secondo tecnico ed espulsione per coach Djordevic: sulla seconda sanzione però aveva ragione il coach bianconero e protestare. Reggio però spreca libero e possesso successivo.

36′ 25-5 parziale biancorosso: ancora Candi (16 punti) e a seguire Diouf per il +5 Reggio. Comunque vada la Unahotels sta facendo un figurone.

38′ 83-61 la valutazione per Reggio che però è punto a punto: quanto sta pesando quel maledetto secondo quarto…

39′ La Virtus con due giocate di puro talento di Hunter e Abass ricaccia dietro Reggio. Il break bianconero, da grande squadra, è di 11-2.

40′ Reggio cade 74-72 e lascia il posto in Final Four ala Segafredo. La Unahotels paga il secondo quarto lasciato nettamente nelle mani della V (22-9). I biancorossi risorgono addirittura da un perentorio -17 ma arrivano “corti” al traguardo. Più che positiva comunque questa Supercoppa per i ragazzi di Martino.