REGGIO EMILIA 83
BRESCIA 67
Parziali: 19-20, 45-44, 62-57

1′ Reggio cerca la seconda vittoria consecutiva nonché il secondo scalpo di alto livello, dopo la gran vittoria contro la Virtus Bologna di settimana scorsa. Tutti abili e arruolati i ragazzi di coach Martino che preferisce ancora Blums a Cham. Dall’altra parte, dopo la brutta batosta di Eurocup sul campo di Malaga (-17), coach Esposito dovrà fare ancora a meno di Cline (problema ad una gamba) e Kalinoski (nuovamente positivo, asintomatico, al Covid-19).

2′ Reggio attacca l’area sin dall’inizio con assoluto profitto. Attenzione al tiro da fuori dei lunghi lombardi.

4′ Ottimo inizio di Justin Johnson, soprattutto in attacco (6+1) anche se la difesa bresciana non è certo granitica. +4 Reggio. Difesa biancorossa aggressiva che forza un paio palle perse in fila.

7′ Reggio è 7/10 dal campo dominando a rimbalzo (7-1). Brescia per la verità non tira male (5/8) ma le 3 palle perse pesano tanto.

8′ Reggio arriva al ferro con una facilità disarmante, nella fattispecie con gli esterni. Tremenda la difesa sul primo passo dei piccoli della Germani. Già in campo tutta la second unit biancorossa.

9′ Brescia +1 con un paio di minuti troppo blandi, in termini di intensità, della Unahotels.

10′ Ottimo avvio biancorosso che però ha visto precipitare il livello di intensità con l’ingresso delle seconde linee. Brescia, col minimo sindacale ed una marea di perse (5) resta lì.




11′ Salgono a 6 le perse biancorsse. Troppe. Il quarto si apre con una gran difesa, con recupero, di Diouf su Burns. Piacevoli segnali.

12′ Tripla di Blums dal lato debole. Speranze.

13′ Pachidermica Reggio nel rientro difensivo dei lunghi. Ristic ringrazia. Diouf pericoloso anche in attacco. Bene bene.

15′ Si infiamma l’interessante duello tra Taylor e Chery. Canestro e fallo immaginifico del regista biancorosso.

16′ Reggio continua a difendere malissimo in post, soprattutto contro Ristic (11 punti). Johnson prosegue a martellare il canestro (11). 5+5 di Elegar che sta però soffrendo troppo i pari ruolo.

17′ Reggio esce dal timeout con una zona 2-3 e subito tripla di Crawford. Sempre una questione di attenzione ed energia.

18′ Doppia cifra anche per Kyzlink (13) che, silenzioso, entra in tutti i migliori momenti offensivi biancorossi.

19′ 13/18 da due Reggio, 17/25 Brescia. Aspettiamo le difese nel secondo tempo…

20′ Partita equilibrata sia nel punteggio che nelle statistiche. Probabile che l’avrà vinta chi per prima alzerà i toni della propria difesa.

22′ Tre errori al tiro e 2 perse il bilancio dei primi due minuti di Reggio. Male.

24′ Elegar fa la voce grossa e il vuoto a rimbalzo offensivo (9+8) ma la partita la si vince dietro dove Reggio ancora non morde come di consueto.

25′ Perso due volte Sacchetti su altrettanti pick and pop: partita sinistramente molto, troppo simile a quella contro Brindisi. 12-4 Germani e massimo vantaggio ospite (+7).

26′ Reggio dentro ad un tunnel nero come la notte. La Germani ha alzato tantissimo la fisicità difensiva ma Reggio si accontenta troppo del tiro da fuori (4/17 da 3) spesso dopo due passaggi.

28′ Basta davvero pochissimo: due difese attente, anche sui cambi difensivi, e due attacchi al ferro e Reggio è a -3. Dopo aver segnato 4 punti in 6 minuti e mezzo. Kyzlink prosegue nella sua serata brillantissima (17, 7/9 dal campo).

30′ Altri tre giri difensivi ottimi di Reggio (guidata da un super tarantolato Candi) che ora ha cambiato davvero faccia (parziale di 13-1). Ben tornata Unahotels!




33′ Bostic, 0/5 da 3 fino ad ora, parte con 11 punti filati (3/3 da 3). 28-1 Unahotels e +18 Reggio. Brescia si sta spegnendo come neve al sole.

34′ Nuovamente in campo Diouf, nell’assetto in coppia con Baldi Rossi, nel momento del massimo sforzo difensivo biancorosso.

35′ Due o tre giri a vuoto offensivi biancorossi lasciano un paio di canestri facili a Brescia. Reggio deve assolutamente ritrovare e tenere ben salde le redini della gara.

37′ Ecco anche la zampata di Elegar: tap in offensivo (11+12) e area nuovamente blindata. Tripla di Kyzlinz (20) e nuovo +17.

40′ Altra grande ed importantissima vittoria per la Unahotels, la terza su cinque gare disputate, che le fanno respirare aria di altissima classifica.