Il nuovo decreto anti Covid-19, firmato da poco dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, va a stringere in maniera ancora più dura e significativa le mosse attuate (e in vigore) già dalle scorse settimane.




Nel mirino del decreto, manco a dirlo, tutti i luoghi papabili di creazioni di assembramenti tra i quali, ahinoi, anche i palazzi dello sport. In virtù di ciò è ufficiale come la pallacanestro, così come tutti gli altri sport professionistici al chiuso, continueranno il loro regolare svolgimento a porte chiuse.

Decadono in questo modo sia il precedente tetto di 200 persone massimo, sia le deroghe approntate dalle varie regioni (tra le quali anche l’Emilia Romagna) che avevano fissato il tetto massimo di affluenza al 15% della capienza totale degli impianti.




In previsione (e nella speranza) di allentare la morsa dei contagi, dei ricoveri in terapia intensiva e dei decessi, il decreto firmato dal Presidente Conte avrà validità fino al 24 Novembre.