UPDATE: Alla base della scelta di Pallacanestro Reggiana c’è la mancata volontà del giocatore e del procuratore dell’atleta di accettare un prestito in A2 per proseguire il percorso che lo avrebbe portato ad acquisire lo status di italiano di formazione a gennaio 2018. Rifiuti che pare siano stati molteplici, soprattutto per Ferrara, che pareva la soluzione migliore, ma tra i quali ci sono state anche Fortitudo, Mantova, Siena, Tortona.




La società reggiana, dalla prossima stagione, non avrà più la formazione Under20 e pertanto l’idea sarebbe stata quella di mandarlo in prestito un anno in una squadra di A2 che avesse avuto anche l’Under20 per chiudere questo percorso e riportarlo poi a Reggio l’anno successivo.

Il contratto dell’atleta lettone prevedeva un ingaggio elevato in special modo per gli anni 2018/19 e 2019/20 e solo in questo momento Pallacanestro Reggiana aveva la possibilità, appunto tramite opzione d’uscita, di chiudere l’accordo senza accollarsi un ingaggio oneroso per tre anni a venire rischiando di non vedere neanche completato il percorso di acquisizione dello status di italiano.

Pallacanestro Reggiana comunica di aver esercitato il diritto di uscita dall’accordo, in scadenza a giugno 2020, con l’atleta Arturs Strautins. L’ala lettone lascia Reggio Emilia dopo 3 stagioni, nelle quali ha militato sia nel Settore Giovanile biancorosso sia in prima squadra. Ad Arturs da parte di tutto il Club i migliori auguri per il prosieguo della sua carriera.