GALATASARAY 82
GRISSIN BON 72
Parziali: 20-16, 32-29, 58-55

1′ La novità, in questa gara importantissima per entrambe le compagini, è la presenza in quintetto di James White a discapito di Julian Wright.

2′ Bene Reggio con la circolazione di palla e, soprattutto, molto attenta a rimbalzo offensivo.

5′ La Grissin Bon incassa un 12-2 frutto di poca attenzione sulle uscite degli esterni turchi e sulla mancata comunicazione difensiva. Time out Menetti.

6′ I biancorossi eseguono bene ma il tiro continua a non volerne sapere di entrare. Grosso e ridondante problema per Reggio.

8′ Male Reggio in difesa dove subisce troppo sui giochi a due, in attacco Wright condiziona e rallenta troppo la manovra.

10′ I biancorossi chiudono il primo quarto sotto di 4, 20-16: risultato tutto sommato positivo vista la fatica fatta dai reggiani soprattutto nella parte centrale della frazione.


12′ Wright riporta in parità i suoi con un paio di azioni personali. Il Gala adesso ha sporcato le proprie percentuali ma Reggio deve riprendere a difendere forte come contro l’Olimpia.

14′ 6-0 Reggio che mette il naso avanti: buoni tiri costruiti per Mussini che non riesce proprio ad uscire dal tunnel, tutto sommato approccio migliorato ma la gara è lunga. Time out Galatasaray.

16′ Fattore Jalen Reynolds: il lungo del Michigan è una presenza su entrambi i lati, Hendrix adesso fa fatica a controllarlo. Ancora tanto in difficoltà Federico Mussini.

20′ La Reggiana si addormenta nella seconda parte di quarto e subisce il rientro del Gala. Percentuali negative e dal basso punteggio (32-29), Reggio in lunetta solo 1 volta (grazie ad un tecnico). La sensazione è che il livello qualitativo della pallacanestro espressa dai ragazzi di Menetti debba migliorare esponenzialmente.

22′ Si riparte con  e da Jalen Reynolds: il migliore per distacco della gara domina letteralmente su entrambi i lati del campo. L’assoluto faro della spedizione reggiana in Turchia prova a dare la scossa.

24′ L’apporto del resto della squadra è praticamente nullo: Reynolds da solo non può portare tutto il peso dell’attacco reggiano. Alternative cercasi disperatamente.

26′ Troppo facile per i turchi arrivare al ferro. Della Valle assente ma la marcatura su di lui è asfissiante. L’atteggiamento della Grissin Bon è molle e certe gare non puoi sperare di portarle a casa con questa mentalità.

27′ Immarcabile Dwight Hardy, costante spina nel fianco reggiano: sono già 17 per l’ex Virtus Bologna che va assolutamente disinnescato.

29′ Finalmente Julian Wright! Tante giocate offensive che caricano una Reggiana ancora spenta e abulica. Autentico uomo della provvidenza.

30′ Reggio chiude il terzo periodo sotto per 58 a 55: gara che va a singhiozzi come la prestazione della Grissin Bon. Qualche segnale da Julian Wright ma manca tremendamente il talento di Della Valle.


32′ Tripla di Mussini e pareggio a quota 59: speriamo che il tiro sblocchi il talento reggiano. Ce ne sarebbe un gran bisogno.

34′ Brutta, anzi, pessima difesa dei biancorossi, ringrazia il Gala che con poca fatica trova punti importanti che valgono il +7. Davvero molto male il contenimento sui backdoor turchi.

36′ Reggio esce completamente dalla gara: Hopson e Hendrix banchettano nell’area biancorossa. Markoishvili palesemente sulle gambe, cambi difensivi che fanno più danni della grandine.

38′ Serie infinita di errori offensivi spalancano le porte della sconfitta a Reggio che ha subito per tutta la gara la fisicità dei turchi.

40′ Reggio esce sconfitta dalla Sinan Erdem dopo una partita francamente brutta sia per la prestazione offerta sia per l’atteggiamento, troppo passivo per poterla spuntare su un simile campo.