Difesa asfissiante, lo dicono i numeri. E non solo in campionato, ma anche in una EuroCup di altissima qualità. Reggio ha ritrovato definitivamente il suo DNA.

Un marchio di fabbrica fondamentale: la difesa. La Grissin Bon che si è trasformata nell’ultimi mese circa ha ritrovato spirito combattivo e soprattutto vittorie, il tutto ripartendo da un fondamentale che l’ha sempre contraddistinta, vale a dire la solidità difensiva.




Reggio subisce circa 73 punti di media a gara in Serie A, il che la rende la quarta miglior difesa del torneo, ma questo dato è maturato nelle ultime cinque sfide dove la media dei punti subiti è crollata vertiginosamente.

In EuroCup la musica cambia di poco.

SOLIDITA’ AL TOP

CAMPIONATO




EUROCUP

Cosa significano questi dati? Partiamo dal campionato.

Reggio subisce 62.3 punti a gara, ma quel che fa impressione è il dato relativo al Defensive Rating, vale a dire i punti concessi uniformando il dato su 100 possessi. La Grissin Bon ha un dRTG di 91.3, dato impressionante se rapportato (e occorre sempre farlo perché questo dato deve essere messo in relazione a quello medio delle altre squadre, altrimenti non ha un senso generale) a quello che riescono a fare le avversarie. La media di LBA è di 106.6 e il che significa che la formazione di coach Menetti fa – nelle ultime cinque gare – qualcosa di strepitoso. Basti pensare che questo dato la porrebbe, se il campionato fosse iniziato cinque giornate fa, al primo posto con oltre 6 punti di distacco dalla seconda, Brescia. Sulle 11 giornate disputate sino a oggi i biancorossi sono la terza miglior difesa del torneo per dRTG con 104.1, dietro alla capolista, appunto, e a Milano.

E in EuroCup? Beh, qui il dato, se rapportato alla qualità delle avversarie, è – se possibile – ancor più macroscopicamente importante anche se in realtà lo è meno nei freddi numeri.




I reggiani sono la quarta miglior difesa della competizione dietro a delle vere e proprie corazzate: Kuban, Bayern Monaco e Darussafaka (75.3 punti concessi). Come dRTG Reggio è 6° con 106.8 su nove giornate, ma il dato cala a 105.6 nelle ultime 4. La media è di 111.7, pertanto un ottimo dato (solo il Bayern è sotto quota 100).

Insomma, la Grissin Bon ha trovato non solo i risultati, ma ha anche ritrovato il suo DNA, quello che nella seconda parte dello scorso torneo era andato scemando e anche ancora in questo stagione non era ricomparso, vale a dire ha una difesa che soffoca le avversarie, anche di grande qualità.

E se questo deve essere il punto di partenza per una seconda parte di stagione di maggior solidità e livello, beh, i tifosi possono sorridere.