FIAT TORINO 87
GRISSIN BON 64
Parziali: 25-19, 46-28, 73-45

1′ Reggio affronta la difficile trasferta del PalaRuffini con lo stesso roster di sette giorni fa contro Varese. Recuperato Della Valle che parte subito in quintetto.

2′ Parte molle in difesa la Grissin Bon che concede linee di penetrazioni dirette al ferro a Torino. Proteggere l’area è essenziale.

3′ Male Reynolds su Mbakwe, che in campionato tira con oltre il 70%: limitare il pivot ex Roma è uno dei compiti primari di questa serata torinese.

4′ Menetti chiama time out sul 11-2 Fiat: solo errori fino ad ora per i biancorossi. Concentrazione cercasi.

6′ Troppe palle perse e azioni offensive balbettanti che non fanno muovere la difesa Fiat: Reggio non è ancora uscita dagli spogliatoi.

8′ Sussulti biancorossi: Reggio riesce a correre e a contestare i tiri dei locali, producendo un mini parziale che costringe coach Banchi al timeout (19-14).

10′ Un canestro sulla sirena di Washington chiude il primo quarto sul 25-19 per Torino. Reggio deve iniziare a difendere come sa e può perché pensare di vincere questa gara portandola oltre gli 80 punti è compito arduo.


12′ Adesso la partita è proprio brutta, pochi canestri e tante palle perse. Bene Mussini su Vujacic ma dall’altra parte la palla non entra proprio mai.

14′ Della Valle stenta ad entrare in partita e il solo Markoishvili non può bastare. Torino di sicuro non brilla ma sta segnando con più continuità dei biancorossi.

17′ Reggio sprofonda a -21 (parziale di 17-0 in una manciata di minuti), la gara dei biancorossi di fatto non è mai iniziata. Torino dilaga con il minimo sforzo.

20′ Torino va all’intervallo dopo aver demolito (46-28, 67 a 16 l’impietosa valutazione) una Grissin Bon ben oltre i minimi termini. Per i biancorossi, che hanno inseguito affannosamente fin dalla prima palla a due, non sta funzionando nulla.

23′ Reggio prova se non altro a lottare ma Torino, con talento e tranquillità, mantiene saldamente il controllo. La gara ormai è finita da tempo. Davvero una brutta figura quella che stanno facendo i biancorossi.

27′ 32-12 il computo a rimbalzo in favore dell’Auxilium: un altro dato che conferma la serata da incubo della Grissin Bon.

30′ Una tripla di Okeke manda le squadre all’ultimo mini intervallo sul 73 a 45. Reggio ha bisogno di andare il prima possibile sotto la doccia.




33′ Torino è in campo con le seconde linee e Reggio cerca di salvare il salvabile. Dovrà essere bravo coach Menetti a voltare pagina velocemente perché la decisiva gara di coppa contro il Bayern Monaco è dietro l’angolo.

37′ Panchine svuotate dai due coach in attesa della sospirata sirena finale.

40′ Reggio esce con le ossa rotte dal PalaRuffini: Torino demolisce i biancorossi in una gara a senso unico che, di fatto, è durata giusto il primo quarto. Coach Menetti ha pochissimo da tutti i propri giocatori in una serata da incubo per i reggiani.