GRISSIN BON 91
VANOLI 84
Parziali: 27-22, 45-42, 67-63

1′ Ritornano a disposizione Amedeo Della Valle e Nicolò De Vico per quella che può considerarsi l’ultima chiamata per il treno playoff della truppa di coach Menetti. Nella rotazione degli stranieri ancora fuori Jalen Reynolds e Garrett Nevels.

3′ Reggio paga nei cambi difensivi con i lunghi che si caricano di falli (Cervi 2). Necessaria più comunicazione dietro.

5′ Della Valle ispirato: 2 triple, un piazzato, un paio di liberi e ottimo nel gioco senza palla.

6′ Ottima in attacco Reggio che punisce le (parecchie) disattenzioni lombarde. 3/4 da 3 punti: l’ago della bilancia del gioco biancorosso.

7′ 6-0 Cremona con Reggio pigra in difesa. Occhio ai cali di concentrazione.

8′ Panchine già svuotate, difese allegre e attacchi ispirati: attenzione al controllo dell’inerzia.

10′ Reggio 27-22: ritmi e punteggio alto (8/13 dal campo), già tutti in campo i dieci reggiani in una gara che vale tantissimo ma che per ora non pare dimostrarlo.

12′ Reggio rientra pigra ma le percentuali stellari in attacco la tengono avanti. Bene ma serve continuità.

14′ Male adesso Reggio sulle difese 1 contro 1, Cremona arriva troppo facilmente al ferro. Vietato fare accendere il talento degli esterni di coach Sacchetti.

16′ Reggio si è inceppata in attacco e Cremona si riporta avanti. Bisogna ritrovare circolazione di palla per mettere in difficoltà una retroguardia che non tiene mai fino al 24esimo secondo.

20′ Reggio 45-42: secondo quarto di ritmo molto più compassato dove Reggio è andata a strappi sia in attacco che in difesa. Molto bene il 12/13 ai liberi e i 9 assist di squadra, oltre ai 12 punti di Della Valle.

23′ Botta e risposta continuo tra le due formazioni con esasperazione del tiro da tre, anche se spesso ben costruito. Cervi intasa l’area ma l’atletismo della Vanoli tiene la partita in parità.

26′ Sims (già 15+7) rebus irrisolvibile per Cervi (4 falli) e per la Reggiana in generale: il lungo ex Phila dà il massimo vantaggio ai suoi (+5).

28′ Serataccia di Julian Wright fin qui: 3/9 dal campo con almeno 3 appoggi sbagliati da due passi.

29′ Ovviamente…10 punti in fila del Barba rimettono Reggio davanti.

30′ Reggio 67-63: i ritmi tornano ad alzarsi e con la coppia James White (14+6+5)-Julian Wright (16+3, 10 nel quarto) la Grissin Bon tiene a distanza una Cremona che va a folate che vanno però gestite per portare a casa i due punti.

33′ Reggio va forte dentro l’area coi soliti Wright e White, Cremona continua a punire tutti i cambi difensivi dei biancorossi.

34′ Neanche la zona di Cremona ferma Julian Wright: 20 punti in un’inezia per l’ala di Chicago. Vitali i 6 punti in fila di capitan Cervi che ridanno l’inerzia alla Reggiana.

37′ Reggio sempre in affanno nei cambi difensivi, in attacco consistente l’apporto di Cervi che fa il vuoto in area. Cremona risponde con tutto il talento dei propri USA.

38′ Interessante dato nella gara di Reggio: 19 assist su 29 tiri realizzati dai biancorossi, segno di un’ottima gara dal punto di vista della fluidità di gioco.

39′ Ultimi minuti pieni di errori da ambo le parti: il rimbalzo numero 8 di James White, i tiri liberi di Della Valle e le zingarate di Chris Wright tengono Reggio in testa alla gara.

40′ Reggio porta a casa due punti fondamentali per tenere accese le residue speranze di qualificazione alla post season e lo fa con una gara molto positiva sotto il punto di vista del ritmo e del lavoro di squadra. Al PalaBigi la Vanoli Cremona si arrende 91 a 84.