HAPPY CASA 75
GRISSIN BON 72
Parziali: 22-17, 44-30, 60-54

1′ In una partita inutile per le sorti biancorosse, Reggio scende in Puglia, dopo aver salutato in settimana Nevels e Julian Wright, con i dieci effettivi delle ultime giornate.

3′ Difese allegre e attacchi svagati, tanta intensità e poca precisione.: per ora sembra una gara minors…

4′ Brindisi martella con il post basso di Tepic contro Della Valle che, per ora, non sta portando benefici.

6′ Reggio passa a zona 3-2 ma le scalate non sono efficaci: 5-0 Brindisi in un paio di possessi.

8′ Reggio di nuovo a uomo e ritornano i vecchi problemi del contenimento sul cambio dopo il pick and roll: Brindisi scappa sul 21-12.

9′ Reggio gioca 1 vs 5 e le percentuali precipitano (5/16 totale).

10′ Brindisi 22-17: dieci minuti sottotono dei biancorossi che difendono male e attaccano peggio ma riescono a restare attaccati alla gara grazie ad un paio di canestri nel finale.

11′ Reggio ricomincia come nel primo quarto e Brindisi punisce ogni errore biancorosso.

13′ Suggs e Lydeka sono incontenibili, per la Grissin Bon le mani sono più che gelate (10/28 dal campo).

17′ 61 a 21 la valutazione totale a favore della Happy Casa che ha 15/26 da 2 punti oltre a 21 rimbalzi (contro 11).

20′ Brindisi 44-30: la Grissin Bon gioca un secondo quarto sciagurato (solo 13 punti a referto), soprattutto per lo sforzo profuso, e Brindisi con il minimo sindacale vola agilmente al +14.

22′ Prestazione oggettivamente sciagurata della Grissin Bon che sprofonda a -20 in una serata dove davvero c’è poco da dire per non aggravare quello che già si vede sul parquet.

24′ Reggio torna a zona ma Brindisi va a segno senza grossi problemi, con Suggs e Lideka letteralmente indemoniati.

26′ Brindisi abbassa la concentrazione e Reggio, con Reynolds sugli scudi, ne approfitta per dimezzare lo svantaggio (55-45).

28′ Brindisi in rottura prolungata, Reggio arriva al -5 correndo in contropiede dopo tre ottimi stop difensivi.

30′ Brindisi 60-54: Reggio sprofonda fino al -20 salvo poi ricordarsi di star disputando questa partita segnando la bellezza di 24 punti in più o meno 8 minuti. Partita riaperta ma le cose da sistemare sono parecchie, soprattutto dietro.

32′ Lompart e White portano Reggio a -2. Difesa salita di colpi e attacco più lucido: armi piuttosto semplici utilizzate dai biancorossi per tornare in gara.

34′ Sono i dettagli a tenere Reggio dietro, soprattutto nelle spaziature offensive che hanno generato perse pesanti.

36′ La 3-2 di Reggio ha inceppato Brindisi ma White si prende un tecnico per proteste (a nostro avviso, per altro, giustificate) e la Happy Casa rimane davanti.

37′ La Grissin Bon continua a farsi male con i dettagli (palle vaganti e rimbalzi offensivi concessi) e Brindisi tiene la testa della gara.

39′ Sempre White e Lompart tengono Reggio attaccata alla gara ma intorno ai due stranieri non ci sono molte idee cavalcabili.

40′ Reggio cade al Pala Pentassuglia dopo una gara come tante alle quali ci ha abituato per tutta la stagione: prima scivola a -20, poi torna a contatto salvo poi commettere ingenuità clamorose in serie che le costano la diciassetesima sconfitta stagionale.