SASSARI 70
GRISSIN BON 74
Parziali
: 14-15; 26-32; 46-48
Sassari: Sanna 6, Milovanovikj 20, Martis 7, Jakimovski 32, Palazzi 2, Biolchini 1, G. Carta ne, Cabras, Usai ne, Uzzanu ne, Piredda ne, F. Carta 2. All. Di Meglio
Grissin Bon: Cappelletti 15, Morini 2, Diouf 9, Soviero 10, Porfilio 17, Codeluppi, Vezzoli ne, Lusvarghi 2, Soliani 2, Besozzi, Maddaloni 5, Cham 12. All. Menozzi





Terza giornata (con due gare) per Reggio nella NextGenCup.
Avversaria di questa mattina alle 11 è il Banco di Sardegna Sassari.
Avvio a buon ritmo per la squadra di coach Menozzi, che parte 2-7 di parziale salvo subire il rientro dei sardi guidati da Jakimovski, talento sassarese che già gioca in A2 a Torino. E’ lui a segnare il 90% dei punti del Banco, che tiene la gara in equilibrio grazie anche a percentuali basse da parte di Reggio, con Cham ad avere immediato impatto dalla panchina e Porfilio a colpire quale terminale principale.
Agli strappi biancorossi la squadra di coach Di Meglio risponde sempre con dovizia a il -6 all’intervallo è lo specchio di quanto visto nel match.




Nella ripresa la Grissin Bon prova a scappare, con il +9 a metà parziale frutto di attacchi lucidi e un ritmo ritrovato. Ma la zona di Sassari blocca l’attacco reggiano e Jakimovski continua a crivellare la retina dei ragazzi di coach Menozzi segnando il 50% esatto del fatturato della Dinamo.
Nel quarto parziale è Soviero ad accendersi, con 5 punti in fila che da il 48-53 a Reggio ma è il 29esimo punto del solito Jakimovski, ben supportato dall’aggregato Milovanovikj, permettono ai sassaresi di restare sempre a stretto contatto di gomito sfruttando una difesa reggiana ora non certamente impenetrabile.
Inizia una fase di botta e risposta dove però la Grissin Bon riesce a restare sempre con il naso avanti, grazie anche alle due triple di Cappelletti che tra 2 e 1’ dal termine realizza i 6 punti del 64-72. Milovanovikj mette il suo 20esimo punto ma sbaglia l’incredibile schiacciata del possibile -3 a 20” dalla fine su una leggerezza reggiana e Cappelletti realizza i liberi della staffa.
Reggio vince e stasera alle 18 scenderà in campo contro la Virtus Bologna per la leadership del girone C ma la qualificazione per le fasi finali di Pesaro è già in cassaforte.