REGGIO EMILIA 81
BOLOGNA 90
Parziali: 23-19, 49-42, 65-69

1′ Reggio torna in campo dopo il recupero, con sconfitta contro Tortona. Alla Unipol arriva la Virtus campione d’Italia, zeppa di assenze (Harvey, Mannion, Weems oltre ai lungodegenti Udoh e Abass), ma con un roster sempre di prim’ordine. Biancorossi costretti a vincere per tenere accese le speranze di qualificazione alle Final Eight di Coppa Italia.

2′ Torna in quintetto capitan Candi che arriva subito al ferro. Teodosic manda a schiacciare Alibegovic: serata ad alto voltaggio per i difensori biancorossi sul pick and roll bianconero.

4′ Molto bene l’esecuzione offensiva reggiana che arriva sempre con facilità al ferro. Tranne Cinciarini già tutto a segno il quintetto Unahotels.

6′ Clamoroso periodo di forma di Hopkins (già 9 punti) che trasforma in oro ogni singola palla che tocca. Notevole anche il gioco senza palla del pivot USA. Segna anche Cinciarini (già a 4 assist), da tre, per il +13 Reggio.

8′ Si alza il livello della difesa Virtus, Reggio non deve accontentarsi di tirare solo da tre punti ma avere pazienza per arrivare al miglior tiro possibile.

10′ Jaiteh semina scompiglio nell’area reggiana: 2 falli di Hopkins, dentro Diouf che segna subito un gran canestro dalla media. Reggio c’è e sta facendo benissimo le sue cose su entrambi i lati del campo.




11′ Segna Strautins dall’angolo su ribaltamento verso il lato debole: se segnato con continuità questo tipo di tiro può cambiare le sorti reggiane in questa gara.

13′ Altra tripla, di Olisevicius, sul pick and pop laterale: altra freccia fondamentale nella faretra offensiva biancorossa. Segna a rimorchio anche Thompson, Unahotels che si riprende l’inerzia e torna al +12.

15′ Ancora Diouf: stoppa Jaiteh da una parte e segna dall’altra. Johnson batte un colpo dopo un gran rimbalzo offensivo e la Unahotels continua la sua grande serata.

16′ 1/5 ai liberi per Thompson, che in stagione non arriva al 45%. Al di là delle percentuali, quattro errori che possono pesare come macigni. Quattro punti rapidi della Virtus ed è subito -10.

18′ Zona 3-2 della Virtus: prima un tiro frettoloso di Candi sul primo ferro poi un ottimo floater a centro area di Olisevicius. La Virtus ha però ritrovato la verve offensiva e con Teodosic e Alibegovic è già a -4.

20′ Reggio rimane salda in testa alla gara grazie alla sua solita circolazione di palla (13/20 da 2) e all’ottima difesa che sta costringendo il miglior attacco del campionato a basse percentuali, soprattutto da tre punti (3/15).

22′ 5 punti in fila di Pajola danno due schiaffi a una Reggio rientrata un po’ pigra. Virtus più attenta in difesa ma i biancorossi si fanno sentire forti a rimbalzo d’attacco. Equilibrio che la fa da padrone.

24′ Virtus che non trova contromisure ad un ottimo Olisevicius (19+8+2). Reggio ha 19 assist su 23 canestri realizzati, ormai un marchio di fabbrica della Unahotels.

25′ 4 falli di Starutins, 3 a testa per Hopkins e Diouf: prime grande emergenza della serata Unahotels. Virtus che ritrova il contropiede e soprattutto Pajola che sta dominando un po’ dappertutto. 56 pari.

27′ Reggio in rottura prolungata, il parziale Virtus dice 20-9. Grande lavoro degli esterni bolognesi che hanno tolto ritmo a Cinciarini obbligando la Unahotels ad affrettare le conclusioni. E poi, sempre Pajola (0 punti nel primo tempo, 11 in 7 minuti)…

30′ Anche Belinelli entra in partita ma è tutta la Virtus ad aver messo la museruola alla motion reggiana (27-16 nel quarto). Biancorossi che devono trovare assolutamente qualche alternativa ai soli Olisevicius (22 punti) e Hopkins (18).




32′ Terrificanti due minuti di ultimo quarto di Crawford che ne combina una via l’altra, compreso un sanguinoso antisportivo che regala 5 punti alla Virtus. +9 Segafredo e Reggio alle corde.

34′ Hopkins ricomincia a dominare dentro l’area. Altro giro e altra doppia doppia (22+11) per il pivot Unahotels. Teodosic con due magate per Alibegovic ricaccia Reggio a distanza. Dura, durissima…

36′ L’eroe che non ti aspetti: Baldi Rossi, lontano dal campo da tempo causa infortunio, piazza 5 punti importanti. Apporto sicuramente più concreto del Johnson delle ultime uscite…

38′ 7 punti, in 2, il fatturato delle due guardie americane di Reggio: difficile pensare di essere sempre competitivi o provare a portare via punti pesanti con una simile sterilità offensiva del pacchetto esterni USA.

40′ Reggio, come spesso le capita, arriva corta alla meta. Accanto a Olisevicius e Hopkins nessuno è riuscito a dare il proprio contributo, soprattutto offensivo. Seconda sconfitta consecutiva per la Unahotels che praticamente dice addio alle Final Four di Coppa Italia.