Home News Vucevic e l’ultima spiaggia dei Bulls: la stagione del riscatto

Vucevic e l’ultima spiaggia dei Bulls: la stagione del riscatto

0
200
Vucevic
Vucevic

L’infortunio di Lonzo Ball ha certamente condizionato in modo significativo tutta la scorsa stagione dei Chicago Bulls, ma non può essere l’unico motivo dietro le loro prestazioni sottotono. Dopo un record di 46-36 e un posto nei playoff nel 2021-22, i Bulls hanno deluso l’anno successivo, terminando con un record perdente di 40-42 e mancando l’accesso alla postseason. Eppure, la dirigenza di Chicago non ha esitato a investire pesantemente nella squadra, con contratti milionari per Zach LaVine, DeMar DeRozan, Lonzo Ball e, naturalmente, Nikola Vucevic.

Proprio Vucevic, il centro montenegrino, ha recentemente espresso le sue riflessioni sul futuro della squadra. “Sappiamo di poter fare meglio di quanto fatto l’anno scorso, e sappiamo di dover fare meglio. Per questo nucleo di giocatori è una sorta di ultima chance per poter raggiungere qualche buon risultato”, ha dichiarato. Queste parole rivelano la pressione che la squadra sta vivendo, soprattutto considerando che durante l’estate, il front office ha cercato di scambiare sia LaVine che DeRozan, senza però trovare offerte convincenti.

Per Vucevic quella 2023.-24 sarà la stagione della svolta

La risposta tiepida del mercato ha fatto sì che la formazione dei Bulls rimanesse sostanzialmente invariata. E ora, con la nuova stagione alle porte, Vucevic e compagni sono consapevoli che il 2023-24 potrebbe rappresentare la loro “Last Dance”. Tuttavia, questa “ultima danza” ha un sapore molto diverso da quella leggendaria di Michael Jordan, Scottie Pippen, Dennis Rodman e coach Phil Jackson nel 1997-98.

Mentre quella squadra cercava di consolidare il suo status di dinastia, questi Bulls cercano di riscattarsi e di dimostrare che gli investimenti fatti su di loro erano giustificati. La pressione è palpabile, e il successo o il fallimento di questa stagione determinerà il futuro di molti all’interno dell’organizzazione.

In conclusione, per Vucevic e i Bulls, la stagione 2023-24 rappresenta un crocevia. Sarà l’anno in cui dovranno dimostrare il loro valore e riscattare le delusioni passate, o rischiare di vedere la squadra smembrata e ricostruita da zero. Solo il tempo dirà quale sarà il loro destino.