lunedì, Luglio 15, 2024
HomeNewsMilwaukee Bucks: vince e cambia, esonerato Griffin, Prunty ad interim

Milwaukee Bucks: vince e cambia, esonerato Griffin, Prunty ad interim

È stato un vero e proprio terremoto quello scatenatosi nel mondo del basket: il coach Adrian Griffin scaricato dai Milwaukee Bucks dopo soltanto 43 partite al timone della squadra. Il giro di valzer degli allenatori si scalda, e i riflettori si puntano su quello che potrebbe essere un colpo di scena clamoroso nel calciomercato NBA!

La notizia del licenziamento di Griffin ha fatto appena in tempo a rimbalzare sui social e sui siti di sport, che subito dopo si è scatenata una tempesta mediatica attorno alla figura di Doc Rivers. Con una rapidità fulminea, i fan e gli addetti ai lavori hanno iniziato a sussurrare, a chiedersi se fosse lui il prescelto per raccogliere l’eredità lasciata dal predecessore. E come una miccia accesa su una polveriera, la situazione è esplosa quando NBA TV ha lanciato la bomba: Rivers sarebbe stato ufficialmente il nuovo coach dei Bucks, addirittura con una presunta conferma da parte di CNN!

Ma attenzione, aspettate un attimo prima di festeggiare o di strapparsi i capelli, cari tifosi dei Bucks! Perché, a quanto pare, CNN non aveva mai messo il suo timbro su questa notizia, anzi, non aveva neppure accennato alla vicenda!

Adrian Griffin, addio dopo 43 partite

Un pasticcio, un errore clamoroso che ha messo in moto una catena di falsi annunci, con media su media che hanno preso per buona la notizia e l’hanno diffusa a piene mani. Ma la realtà è un’altra, e – seppur con un’alta probabilità – la trattativa tra il guru della panchina e la dirigenza dei Bucks è ancora in corso.

Come possiamo spiegarci questo disastro comunicativo? Semplice: un segmento video, preparato con anticipo e con l’intenzione di essere mandato in onda solo dopo la conferma ufficiale, è scivolato in diretta per errore.

In questo mondo iperconnesso, dove la velocità di diffusione delle notizie batte spesso la veridicità, il tam tam ha fatto il giro del web prima che qualcuno potesse dire “tempo morto”. E così, mentre la notizia falsa correva veloce, la realtà stava cercando di mettersi le scarpe.

Nel frattempo, i Bucks non hanno tempo da perdere: la squadra è stata temporaneamente affidata all’allenatore Joe Prunty, che terrà le redini in attesa che si chiariscano le acque. I fan sono in fermento, sognando l’arrivo di Doc Rivers, l’uomo che ha portato al trionfo i Boston Celtics nel 2008. Riuscirà a condurre i Bucks verso la gloria? La risposta è nell’aria, e i supporter non vedono l’ora di scoprire chi guiderà la loro amata squadra verso il successo tanto agognato.

RELATED ARTICLES

Most Popular

Recent Comments